Foundry products
since 1879

Crogioli Salamander Super

SALAMANDER SUPER sono crogioli in ceramica legata con grafite e argilla, realizzati con tecniche di formatura plastica.

Applicazioni

I crogioli SALAMANDER SUPER offrono prestazioni superiori nei forni a gas-gasolio e nei forni ad induzione a media/elevata frequenza. I crogioli di dimensioni minori sono generalmente usati nella fusione dei metalli preziosi mentre quelli di dimensioni maggiori possono essere utilizzati per leghe ferrose quali ferro grigio e per leghe non ferrose.

Temperatura tipica

850 – 1600 °C.

Caratteristiche prestazionali

  • Fusione pulita
  • Elevata resistenza alla corrosione chimica
  • Elevata conduttività termica
  • Elevata refrattarietà

Identificazione

I crogioli SALAMANDER SUPER sono colorati di nero  ad eccezione di alcuni tra quelli di minori dimensioni che sono forniti incolore.

Gamma disponibile

I crogioli SALAMANDER SUPER sono disponibili in un’ampia gamma di forme come A, F ed E (cilindrici per induzione) per soddisfare le molteplici richieste degli utilizzatori.

Qualità

I crogioli SALAMANDER SUPER vengono realizzati con materie prime di elevata qualità e rispettando gli standard ISO 9001.

Preriscaldo / primo utilizzo

FORNI A GAS

Il nuovo crogiolo deve essere preriscaldato da vuoto per minimizzare il gradiente di temperatura all’interno della parete. Se i refrattari del forno sono stati riparati o se c’è il rischio che i crogioli abbiamo assorbito dell’umidità, il forno deve essere riscaldato lentamente fino a 200°C e mantenuto a questa temperatura finché tutta l’umidità non è stata rimossa. Il nuovo crogiolo deve essere inizialmente scaldato lentamente, a bassa potenza, fino a 600°C. Successivamente il tasso di apporto termico può essere aumentato fino ad ottenere un uniforme colore rosso luminoso su tutto il crogiolo ( circa 900°C). A questo punto il crogiolo può essere caricato facendo attenzione a non creare ponti con i lingotti. I controlli del forno devono essere impostati per raggiungere la desiderata temperatura d’esercizio; il riscaldamento dovrebbe continuare fino a quando il metallo non ha raggiunta la temperatura desiderata.  Nel caso in cui i crogioli siano alimentati con metallo fuso è importante che la temperatura del crogiolo sia equivalente o leggermente inferiore a quella del metallo in modo da minimizzare gli stress termici. 

FORNI A INDUZIONE

I crogioli SLAMANDER SUPER piccoli sono a volte utilizzati nei forni ad induzione a media ed elevata frequenza.  La procedura di riscaldo dipende dalla frequenza del forno, delle dimensioni della bobina e dalla resistività del metallo che viene fuso. È raccomandato laddove possibile di preriscaldare il crogiolo vuoto. Il dosaggio di potenza di alimentazione dovrebbe essere inizialmente limitato al 20% del massimo sino a che il crogiolo diventa rosso luminoso. Dopo 30 minuti la potenza può essere aumentata fino al 50%. Caricare il crogiolo con il metallo mantenendo la potenza al 50% finché circa la metà del crogiolo risulta riempita di metallo. A questo punto la potenza può essere elevata al massimo.

Caricamento

Non appena il crogiolo ha raggiunto la specificata temperatura di preriscaldo, caricare il metallo e fondere immediatamente. Caricare scarti e boccami leggeri inizialmente per formare un cuscino per il materiale più pesante. Utilizzare tenaglie per caricare i lingotti e disporre pezzi grandi e lingotti verticalmente lasciando lo spazio per l’espansione. Aggiungere flussi soltanto quando il metallo è fuso.

Pulizia

I crogioli devono essere puliti internamente con cura tra una fusione e l’altra quando sono ancora rossi roventi per rimuovere ogni accumulo di scorie corrosive.